Strumenti del Portale



Home > Dipartimenti > Giurisprudenza > Convegni e seminari: L'apprendistato da contratto 'speciale' a contratto 'quasi unico'?

Dipartimento di Giurisprudenza

L'apprendistato da contratto 'speciale' a contratto 'quasi unico'?

Area bacheca: 475&

Università degli studi di Bergamo
Dipartimento di Giurisprudenza

Seminario di studi
L'apprendistato da contratto "speciale" a contratto "quasi unico"?
E tu lavorerai come apprendista!


venerdì 1 febbraio 2013 - Bergamo - via dei Caniana 2, aula Serio Galeotti

Presentazione

Maurizio Sala-Chiri, Il tirocinio (artt. 2130-2134), Il Codice Civile. Commentario, fondato da Pietro Schlesinger e diretto da Francesco D. Busnelli, seconda edizione 2012, pp. 1-364.
In questa seconda edizione il volume riprende l'evoluzione storico-legislativa dell'apprendistato come contratto speciale a causa mista (lavoro contro retribuzione e formazione sul lavoro) dal Codice Civile del 1942 alla legislazione speciale del 1955/56. La diffusione del contratto di apprendistato era tuttavia rimasta marginale fuori dal settore elettivo dell'artigianato.
La vicenda legislativa degli anni '90, che ha successivamente ricondotto l'apprendistato nell'alveo dei cd. contratti formativi, insieme al parallelo convergente del contratto di formazione e lavoro, implementando le finalità occupazionali, è analizzata nell'introduzione del volume.
Nel volume sono approfondite le finalità formative e occupazionali che si sono affiancate nello scorso decennio nella legge Biagi e nelle successive modifiche e integrazioni. Il genus dell'apprendistato si è anche tripartito nelle sottospecie di apprendistato per l'espletamento del diritto-dovere istruzione e formazione, di apprendistato professionalizzante e di quello per l'acquisizione di un diploma o per percorsi di alta formazione.
Il testo unico (D.lgs. 14 settembre 2011 n. 167), che conferma tale tripartizione ed estende il campo di applicazione del contratto di apprendistato alla somministrazione di lavoro, al praticantato delle professioni ordinistiche e a generiche esperienze lavorative, è stato oggetto di commento integrale nel volume.
Particolare attenzione è dedicata alla ricostruzione della contrattazione collettiva diffusa nella tornata 2011-2012 a moltissimi settori produttivi.
Il volume commenta la disciplina sull'apprendistato contenuta nella legge "Fornero" sulla riforma del mercato del lavoro (L. 28 giugno 2012 n. 92) e le modifiche già apportate dal quasi contemporaneo decreto sullo sviluppo (D.l. 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazione con la L. 7 agosto 2012, n. 134). Questi ultimi interventi legislativi accentuano decisamente le finalità occupazionali a scapito di quelle formative. La legge "Fornero" eleva, infatti, l'apprendistato a "modalità prevalente di ingresso dei giovani nel mondo del lavoro" (art. 1, comma primo, lettera b).
L'area dell'apprendistato è stata di conseguenza estesa a una potenziale platea maggiore di utenti, con ampi benefici normativi e contributivi, senza tuttavia uscire dal quadro del generalizzato precariato per i giovani.

Programma

Accreditamento

Il Seminario è accreditato dall'Ordine degli Avvocati di Bergamo e da quello dei Consulenti del lavoro di Bergamo per 4 crediti formativi professionali.

Iscrizioni

L'iniziativa è aperta a tutti.
Ai fini dell'accreditamento, l'iscrizione è obbligatoria solo per gli iscritti all'Ordine degli avvocati e dovrà pervenire esclusivamente tramite il sito RICONOSCO entro e non oltre il 29 gennaio 2013.
Ulteriori indicazioni saranno fornite il giorno dell'iniziativa.

Informazioni

Responsabile scientifico: Prof. Maurizio Sala Chiri
Segreteria organizzativa: Dott.ssa Isabel Perletti - isabel.perletti@unibg.it - Dott.ssa Immacolata Musuruca - immacolata.musuruca@unibg.it

Patrocinio

Giuffrè editore - AIDLASS - Consiglio Superiore della Magistratura - Ordine degli Avvocati - Ordine dei consulenti del Lavoro

Avvisi e documenti
Locandina


Avviso: per visualizzare i file .zip eventualmente allegati alle notizie è necessario premere il bottone 'Salva', salvare il file in una cartella del proprio PC e da lì aprire il file. L'apertura diretta del file tramite il bottone 'Apri' non funziona.
Warning - .zip files: you have to save the file in a folder of your PC. You cannot open directly the file from the website.