UniBg - ELab : OCRI - Osservatorio crisi e risanamento delle imprese

Strumenti del Portale



ELab - Entrepreneurial Lab

OCRI - Osservatorio crisi e risanamento delle imprese

Area bacheca: 356&

Presso il centro di ricerca Entrepreneurial Lab (ELab) dell'Università degli Studi di Bergamo è istituito l'Osservatorio permanente Crisi e Risanamento delle Imprese (OCRI). L'Osservatorio nasce raccogliendo una lunga tradizione di analisi sul tema delle crisi portata avanti negli anni dal Professor Guatri e dal Professor Brugger. Infatti, nel 2004, presso l'Università Bocconi, viene siglata l'attuale intesa tra il Centro Findustria dell'Università Bocconi e la cattedra di Economia e gestione delle imprese dell'Università di Bergamo. L'Osservatorio ha attualmente sede presso il Centro di Ricerca ELab a Bergamo in via dei Caniana 2.

Mission

Principale scopo dell'Osservatorio è quello di contribuire alla generazione di conoscenza su crisi e risanamento aziendale e, più in generale, sui processi di cambiamento ed evoluzione delle imprese. La focalizzazione è necessariamente sulle specificità del contesto italiano, ma l'OCRI sviluppa al contempo anche un confronto a carattere internazionale. Questi temi, oggetto a partire dal 2005 della riforma legislativa concorsuale, appaiono ancora oggi di particolare attualità, perché il rallentamento della crescita ha posto molte aziende in crisi, talvolta irreparabile.
L'Osservatorio si propone quindi di:

  • fungere da centro di aggregazione per studi e ricerche sui temi di crisi, risanamento e cambiamento aziendale, sia a carattere nazionale che internazionale
  • monitorare l'evoluzione dottrinale in materia di crisi d'impresa, con un particolare riguardo alle novità normative che riflettono l'evoluzione del contesto economico
  • essere un punto di incontro tra lo studio accademico, il mondo delle imprese e gli operatori professionali
  • contribuire all'elaborazione di strumenti per affrontare il cambiamento, stimolando la produzione dottrinale e normativa.

Principali attività

Al fine di essere promotore di attività di studio, ricerca e analisi sui temi riguardanti la crisi e il risanamento delle imprese, fin dalla sua creazione l'Osservatorio:

  1. Promuove convegni e seminari nazionali e internazionali in collaborazione con altre università, enti e associazioni (Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Avvocati della provincia di Milano e di Bergamo, TMA Italia-Turnaround Management Association, APRI-Associazione Professionisti Risanamento Imprese); partecipa inoltre ai maggiori incontri scientifici e seminari nazionali e internazionali, apportando il contributo delle esperienze maturate.
  2. Sviluppa specifiche competenze manageriali in materia di risanamento all'interno dell'offerta formativa promossa dall'Università Bocconi e dell'Università di Bergamo; altre iniziative vengono sviluppate congiuntamente con Università, anche straniere, associazioni professionali e imprenditoriali e con la sezione fallimentare del Tribunale di Milano.
  3. Monitora i processi di risanamento delle imprese nel sistema italiano attraverso un'attività di ricognizione e analisi delle diverse situazioni aziendali, ovvero raccoglie dati sulla crisi d'impresa e raccoglie testi specifici sul tema.
  4. Presenta un articolato insieme di progetti di ricerca secondo i filoni:
    • ricerche empiriche
    • approfondimenti teorici
    • monitoraggio sull'andamento delle crisi di impresa in Italia
    • monitoraggio sull'evoluzione normativa e giurisprudenziale.

Board of external Referees

Il presente comitato nazionale e internazionale ha funzioni consultive e di indirizzo. L'Osservatorio si giova dell'apporto dei membri del Comitato Scientifico dell'ELab; a essi si aggiungono accademici e professionisti del mondo della gestione della crisi e del risanamento delle imprese:

  • comitato nazionale: prof. Stefano Ambrosini dell'Università del Piemonte Orientale, dott. Adriano Bianchi di Alvarez and Marsal, dott.ssa Stefania Chiaruttini di Chiaruttini e Associati, dott. Filippo D'aquino del Tribunale di Milano, dott. Roberto Fontana del Tribunale di Piacenza, dott. Giovanni Nardecchia del Tribunale di Monza, dott.ssa Alida Paluchowski del Tribunale di Milano, dott. Marcello Pollio di Pollio e Associati, dott. Luca Ramella di AlixPartners, prof.ssa Patrizia Riva dell'Università degli Studi del Piemonte Orientale, dott. Stefano Romanengo di Oxy Capital Italia, dott. Alessandro Solidoro dello Studio Solidoro e dott. Mauro Vitiello del Tribunale di Bergamo;
  • comitato internazionale: prof. Edward I. Altman della Stern School of Business, University of New York (USA), prof. Meziane Lasfer della Cass Business School, City University London (UK) e prof. Sudi Sudarsanam della Cranfield School of Management (UK).

Adesioni universitarie all'Osservatorio

Hanno aderito all'OCRI le seguenti Unviersità: Università degli Studi di Firenze, Centro di Ricerca Interuniversitario in Economia del Territorio - CRIET dell'Università Milano-Bicocca, Università del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Bari, Università degli Studi di Genova e Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Latina.

Referenti dell'Osservatorio

  • ALESSANDRO DANOVI: professore associato di Economia e gestione delle imprese all'Università degli Studi di Bergamo e docente Università Bocconi (direttore OCRI)
  • GIOVANNA DOSSENA: professore ordinario di Economia e gestione delle imprese all'Università degli Studi di Bergamo (direttore ELab)