Strumenti del Portale



Home > Dipartimenti > Ingegneria e scienze applicate > Campus di Ingegneria - Macchine & Storia: Presentazione

Campus di Ingegneria: Macchine & Storia

Area bacheca: 1490

Il programma Campus di Ingegneria: Macchine & Storia, ideato dall'Ing. Oronzo Mauro e dal Prof. Giovanni Salesi, e diretto dai medesimi e dal Prof. Paolo Riva, intende valorizzare il ruolo socioculturale nel territorio e le peculiarità storiche, urbanistiche e architettoniche del campus di Ingegneria dell'Università di Bergamo. L'obiettivo principale è quello di realizzare una sorta di "beautiful campus", in cui siano presenti forme e strutture, segni e simboli che subito richiamino la cultura scientifica e tecnologica alla base delle attività formative e di ricerca della Facoltà di Ingegneria e che, anche subliminalmente, parlino al visitatore del campus della eccezionalità del luogo e della sua gloriosa storia industriale.

Il programma prevede infatti la progettazione e costruzione (da parte di gruppi di allievi ingegneri) e la successiva installazione nel campus di piccole e grandi macchine (elettromeccaniche, idrauliche, gravitazionali) e di speciali strumenti di misura e rilevatori ambientali, come anche la realizzazione di peculiari strutture geometriche, di gallerie di documenti iconografici della storia dell'ingegneria italiana con cui illustrare i corridoi degli edifici del campus, di grandi pannelli a carattere storico-scientifico da affiggere nelle alte pareti esterne, etc. Congiuntamente saranno condotte ricerche storiografiche e di archeologia industriale sui rapporti tra la Dalmine (cui appartenevano all'epoca gli edifici dell'attuale campus) e la Facoltà, con conseguente produzione di materiali telematici, editoriali, audiovisivi, iconografici. I risultati dei lavori e delle ricerche saranno trasmessi e comunicati in quest'area del sito di Facoltà e sui social network.

I due sottoprogrammi principali, Eccezionalità del Luogo (un percorso per ridare importanza ai luoghi e alle persone che li hanno segnati) e Macchine & Design (il "sapore" dell'Ingegneria nei luoghi dove oggi la si studia), intendono rafforzare il brand dell'Ateneo di Bergamo, promuovendo la capacità di produrre progetti rilevanti anche per il territorio e fornendo un esempio concreto di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale e scientifico-tecnologico del nostro Paese. Inoltre, viste le analogie e le attinenze, sono prevedibili eventuali interazioni o sinergie con il programma Bergamo 2.(035), sviluppato dal nostro Ateneo in collaborazione con l'Università di Harvard, che intende proporre le città di Bergamo e provincia come modello per le "smart cities" del futuro.

Per suggerimenti o richieste di materiali o informazioni rivolgersi al prof. Salesi presso salesi@unibg.it