Strumenti del Portale



Campus di Ingegneria: Macchine & Storia
Eccezionalità del Luogo

Deposito biciclette

Area bacheca: 1499

Nel 1935 la Stabilimenti di Dalmine (oggi Tenaris) realizza un deposito per le bicilette e i motocicli dei dipendenti, così da evitare il disordine dei cicli parcheggiati all'esterno della fabbrica, di ostacolo all? l'entrata e l'uscita dalla stessa. L?edificio, progettato dall?architetto Giovanni Greppi e completato nel 1938 ospita inizialmente fino a 3200 cicli, lasciati in custodia gratuita dai dipendenti. L?aggiunta di un piano seminterrato prevede la possibilità di parcheggio delle autovetture. Nel 1942 a fianco del primo edificio, viene realizzato un secondo deposito identico a quello esistente. L'accesso delle biciclette e dei motocicli è previsto da due rampe poste a nord, mentre l'entrata e uscita delle persone avviene tramite due scalinate collocate a sud. Durante la guerra, nel 1944, l'edificio viene destinato a mensa per gli operai. Alla fine degli anni Sessanta il piano superiore diviene anche uno spazio di confronto politico e sociale per i dipendenti, concesso dalla Dalmine al Consiglio di fabbrica per ospitare le assemblee. Nel 2001 i due edifici dell?ex deposito cicli e motocicli Dalmine vengono completamente ristrutturati e destinati ad uso universitario.