Prof. Fabio Scotto

fabio.scotto@unibg.it

Tel.: 0352052404 (Casa dell'Arciprete)

Riceve gli studenti: Il MERCOLEDI' dalle 15 alle 16 e il GIOVEDI' dalle 17 alle 18.


Sede: Casa dell'Arciprete
via Donizetti 3 - 24129 Bergamo (BG) - Italia
stanza 1

Professore Associato
Corsi di laurea - Lingue, letterature e culture straniere

Professore Associato
Dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere

Corsi:
13030Letteratura francese III A
13098Letteratura francese III A+B
57056Letteratura francese LM I A+B (10 cfu)
57087Letteratura francese LM II A+B (10 cfu)



prof. Fabio ScottoFabio Scotto (La Spezia, 1959) è professore associato confermato di Letteratura francese afferente al Dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere dell'Università degli studi di Bergamo, dove dove è attualmente Presidente del Consiglio di Corso di laurea triennale in Lingue e letterature straniere moderne, del Consiglio di Corso di Tirocinio del TFA di Lingue e Direttore del C.I.S.A.M. (Centro Internazionale Studi sulle Avanguardie e sulla Modernità). È membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di ricerca in Studi umanistici e interculturali ed è stato membro della Commissione Statuto (2011-2012) e del Senato Accademico (2012-2015). Ha conseguito nel 2013 l'abilitazione scientifica nazionale a professore di prima fascia (ordinario). È co-responsabile, con S. Genetti, della Rassegna Bibliografica Novecento - XXI secolo di "Studi Francesi" e dirige le collane "Saggi CISAM" e "Testi CISAM" (Cisalpino).
La sua ricerca si rivolge principalmente alla poesia francese otto-novecentesca, alla poetica delle forme brevi, alla cura critica e alla traduzione di opere letterarie francesi e francofone moderne e contemporanee di narrativa, teatro e poesia, alla storia e all'estetica della traduzione letteraria.
Principali pubblicazioni: Le Neveu de Rameau di Denis Diderot (Coopli Iulm, 1992), Bernard No? il corpo del verbo (Crocetti, 1995), La nascita del concetto moderno di traduzione. Le nazioni europee fra enciclopedismo e epoca romantica (con G. Catalano, Armando, 2001), Cahier Yves Bonnefoy di "Europe" (n?890-891, 2003), Bernard No? le corps du verbe (Colloque international di Cerisy, ENS Éditions, 2008), La voce spezzata. Il frammento poetico nella modernità francese (Donzelli 2012), Il senso del suono. Traduzione poetica e ritmo (Donzelli 2013), Scrivere e tradurre poesia (Fondazione Achille Marazza, 2014). Principali traduzioni e curatele: Notre-Dame de Paris (La Biblioteca di Repubblica, 2003) di Victor Hugo, La comunità dei traduttori (Sellerio, 2005), Le assi curve (Mondadori, 2007), L'opera poetica (I Meridiani Mondadori, 2010), Rimbaud. Speranza e lucidità (Donzelli 2010), L'ora presente (Mondadori, 2013), Orlando furioso guarito. Dall'Ariosto a Shakespeare (Sellerio, 2014) di Yves Bonnefoy, e l'antologia Nuovi poeti francesi (Einaudi, 2011).
Poeta, è autore di sette raccolte, le ultime delle quali, edite da Passigli, sono Genetliaco (2000), L'intoccabile (2004), Bocca segreta (2008), La Grecia è morta e altre poesie (2013) e delle prose A riva (NEM, 2009). Suoi versi e volumi poetici sono tradotti in una decina di lingue.



Informazioni personali
Curriculum didattico e scientifico
aggiornato a marzo 2017